Legamento crociato anteriore - Kinesis Med

Legamento crociato anteriore

COSA È IL LEGAMENTO CROCIATO ANTERIORE?

Il legamento crociato anteriore è un cordone di tessuto fibroso molto resistente, situato al centro del ginocchio, teso tra il femore e la tibia. Contribuisce assieme al legamento crociato posteriore alla stabilità passiva del ginocchio impedendo alla tibia di scivolare in avanti rispetto al femore, e permettendoci di muoverci e stare in equilibrio.

COME CI SI ROMPE IL LEGAMENTO CROCIATO ANTERIORE?

Le lesioni del legamento crociato anteriore si manifestano quasi sempre in soggetti giovani mentre praticano attività sportiva e sono lesioni principalmente traumatiche, molto frequenti specie in chi pratica sport di contatto come il calcio, lo sci, il volley e il basket. Può essere causata da un contrasto con un avversario, da movimenti articolari quando compiamo una rotazione verso l’interno o verso l’esterno del ginocchio unitamente a una flessione, mentre il piede resta fisso al suolo oppure quando si ha una violenta iperestensione.

Più alto sarà lo stress traumatico a carico del ginocchio maggiormente verranno coinvolti dei legamenti e altre strutture articolari: spesso alla lesione del crociato anteriore si associano le lesioni a carico dei legamenti collaterali e dei menischi.

Una lesione del crociato anteriore, pur non essendo incompatibile con la vita del soggetto, crea però instabilità articolare e quindi una limitazione funzionale.

Nove volte su dieci, quando si ha una lesione del legamento crociato anteriore, si ricorre alla chirurgia per ovviare al problema che si viene a creare con il trauma.

QUALI SONO I SINTOMI DELLA ROTTURA DEL LEGAMENTO CROCIATO ANTERIORE?

Il sintomo immediato di una lesione legamentosa è rappresentato da una sensazione di scatto o “schiocco” articolare con un forte dolore intenso. Subito dopo il trauma provoca gonfiore marcato, dolore e impotenza funzionale, cioè l’incapacità del soggetto ad usare liberamente la propria articolazione. Nei giorni successivi al trauma i sintomi vanno via via scemando fino al ritorno di una pseudo normalità. Rimane l’instabilità, la sensazione che il ginocchio non sorregga e non assecondi il corpo nei movimenti ( torsione e cambio di direzione). Tornare a praticare l’attività sportiva è difficile.

COME SI DIAGNOSTICA UNA LESIONE AL CROCIATO ANTERIORE?

Per diagnosticare la lesione al crociato si ricorre alla radiografia standard del ginocchio e alla risonanza magnetica (RMN) per valutare anche eventuali lesioni associate a carico dei menischi, dei legamenti collaterali e della cartilagine.

lesione legamento crociato anteriore

COME SI CURA LE LESIONE DEL CROCIATO?

L’unica soluzione è quella di ricostruire il crociato. Si parla di ricostruzione e non di riparazione perché si andrà a sostituire il crociato nella sua interezza. Si opera il paziente in artroscopia, quindi l’articolazione non viene aperta, ma viene valutata attraverso l’artroscopio e si lavora all’interno dell’articolazione guardando attraverso il monitor.

Per ricostruire il crociato ci sono diverse opzioni:

  • si preleva un tendine dal paziente, così da avere del tessuto autologo;
  • si ricorre a tendini da donatori o catene artificiali.

QUALI SONO I TEMPI DI RECUPERO DALLA LESIONE DEL CROCIATO?

I tempo di recupero per un intervento di legamento crociato anteriore vanno da 6 a 8 mesi per garantire una ripresa funzionale completa, dove il paziente attraverso una serie di step passa da una condizione di convalescenza che dura più o meno quattro settimane utilizzando un tutore fino ad arrivare ad una condizione in cui il ginocchio risponde perfettamente alle sollecitazioni per tornare poi all’attività fisica in modo totalmente libero.

Attualmente gli interventi di ricostruzione dei legamenti vengono eseguiti in day hospital o al massimo con una notte di ricovero. Il paziente verrà poi indirizzato ad un centro riabilitativo dove poter eseguire la riabilitazione che inizia negli istanti successivi all’intervento. Da subito il paziente ha la facoltà di camminare appoggiando entrambi i piedi a terra, avvalendosi dell’aiuto di personale specifico per la rieducazione funzionale.

È importante per chi pratica sport avere sempre una buona preparazione fisica adeguata.

VUOI APPROFONDIRE ALTRI ARGOMENTI SUL GINOCCHIO?

Abbiamo scritto molti articoli dedicati alla prevenzione e alla cura delle ginocchia. Tra i più letti si segnaliamo l’approfondimento alla Lesione del Menisco e come prevenire al meglio gli infortuni da sport inverali sulla neve, dove le ginocchia sono spesso soggette a lesioni.

YOUR SPECIALIST

Dott. Davide Bertolini

Chirurgo Ortopedico – Specialista del ginocchio

orari ricevimento: martedì mattina su appuntamento

Dott. MARCO IORIO

Specialista in ortopedia e traumatologia.

Riceve presso la nostra struttura su appuntamento.

NON HAI TROVATO COSA STAI CERCANDO?

Lasciaci i tuoi recapiti per poterti contattare!

    Top